Riferimenti Normativi
Descrizione Fondativa
Documento degli Obiettivi
Struttura del piano
Banca Progetti
Osservatorio Urbanistico
S.I.T.
Norme
 

HOME | IL PTC | OBIETTIVI | PROGETTI INTEGRATI | CARTOGRAFIA | FAQ | LINK | CERCA | EVENTI

Illustrazione del Piano Territoriale di Coordinamento: il quadro normativo di riferimento

Contenuti ed efficacia minimi del PTC

Il quadro di riferimento regionale e nazionale fissa i presupposti giuridici-istituzionali per una pianificazione provinciale in grado di proporsi quale strumento concettualmente e metodologicamente nuovo nell'ottica della 'scala vasta' di governo del territorio.
Sotto il profilo che più strettamente concerne i contenuti che devono caratterizzare il PTC, è soprattutto la legge regionale urbanistica ligure, 4 settembre 1997, n. 36, la fonte normativa che più specificamente provvede ad individuarli. In particolare, i contenuti del PTC si ricavano dalla disciplina dei singoli elaborati che in base all'art. 17, comma 3, compongono il piano: la descrizione fondativa relativa al territorio provinciale (art. 18); b) il documento degli obiettivi (art. 19); c) la struttura del piano (art. 20).
In particolare ai sensi dell'art. 18, la descrizione fondativa contiene gli indirizzi, le politiche, gli obiettivi che derivano dal Piano Territoriale Regionale in un'ottica di sviluppo ed integrazione del quadro descrittivo del PTR (dal momento che alla formazione del P.T.R. partecipano le Province, attraverso le Conferenze di Pianificazione previste dalla stessa legge urbanistica, si presume che tali obiettivi saranno condivisi. Tanto più in questa prima fase, poichè la Regione si accinge anch'essa a redigere il PTR. La definizione degli obiettivi della pianificazione regionale andrà pertanto di pari passo con la redazione dei PTC ).

Nella descrizione fondativa sono inoltre contenuti, come è indispensabile, gli elementi conoscitivi desumibili dai piani di bacino. La redazione di tali piani è in corso da parte di questa Provincia e saranno disponibili al più presto le analisi di base che forniscono la dimensione geo-ambientale del territorio e l'indicazione dei fattori di rischio. La descrizione fondativa acquisisce inoltre gli elementi conoscitivi desumibile dagli atti di programmazione e di pianificazione settoriali; sviluppa indagini analitiche e tematiche; illustra il grado di stabilità ambientale e la suscettività alle trasformazioni.

Secondo quanto previsto dall'art. 19, il documento degli obiettivi esplicita i fini che il PTC intende perseguire e, così come l'intero piano, dovrà essere proposto ai Comuni, discusso e condiviso attraverso le Conferenze di Pianificazione e il coinvolgimento e la sensibilizzazione dell'opinione pubblica anche tramite i media.
In particolare, il documento degli obiettivi, costruito sulla base degli elementi di conoscenza desunti dalla descrizione fondativa, provvede a:

a. individuare e definire gli Ambiti, gli elementi e i processi di organizzazione del territorio;
b. definire gli indirizzi per un razionale sviluppo delle politiche di settore;
c. codificare gli obiettivi da perseguire.

L'art. 20 della legge urbanistica regionale, infine, impone di ripensare il ruolo della struttura del piano e delle norme, di superare l'idea che essa possa rappresentare un tradizionale azzonamento corredato da un complesso sistema di norme.
La struttura del piano dovrà essere costruita come un vero e proprio strumento capace di promuovere, condizionare, controllare le trasformazione sia fisiche che funzionali che riguardano il territorio della Provincia di Savona.

In ogni caso compito imprescindibile della disciplina PTC è innanzi tutto quello di fornire:

a. norme di indirizzo e coordinamento per i Comuni, ai fini della redazione dei PUC;
b. prescrizioni immediatamente operative, che impongono ai Comuni l'adeguamento dei rispettivi piani;
c. i livelli di efficacia delle previsioni di Piano;
d. le indicazioni operative e le modalità per dare attuazione al Piano stesso.

Gli elementi fin qui indicati costituiscono i contenuti minimi necessari, e cioè indicati dalla legge come elementi costitutivi ed indispensabili affinchè il PTC possa considerarsi giuridicamente perfetto ed efficace.

 
torna